ANIDA ONLUS HA REALIZZATO IL SERVIZIO FOTOGRAFICO PER IL CATALOGO CHE L’ASSOCIAZIONE PRESENTERÀ A MILANO MODA

Per l’occasione, il Garage Morelli trasformato in un set fotografico

Nel pomeriggio di ieri (3 dicembre) l’Anida Onlus ha allestito in una parte del Garage Morelli il set fotografico per la realizzazione del catalogo che l’associazione porterà a Milano per la settimana della Moda.

L’organizzazione continua a dare seguito a “Diversamente Moda”, l’idea progettuale che ha come fine la creazione di un’impresa sociale per la lavorazione artigianale di capi di moda, che consenta l’inserimento lavorativo di diversamente abili e, più in generale di soggetti svantaggiati, attraverso un percorso di formazione artigianale altamente qualificata.

Nella location situata nel cuore del quartiere Chiaia, Vlada Buzatu, Claudia De Luca, Carmen Cuomo, Margherita Arciprete ed Emmanuele Iovino hanno indossato gli abiti nati dalla proficua collaborazione tra giovani stilisti, soggetti diversamente abili ed operatori sartoriali coordinati dalla responsabile Carmela De Luca.

Autore degli scatti che daranno corpo al catalogo di moda il fotografo Emilio Verde.

Molto soddisfatto della riuscita il Direttore Artistico Pasquale Esposito che alla fine della faticosa giornata ha dichiarato: “Questo tipo di eventi risultano essere ancora più emozionanti se hanno alla base un fine nobile e delle tematiche di grande rilevanza sociale quali sono quelle che caratterizzano Diversamente Moda, voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla perfetta riuscita del catalogo, tra i quali menziono  il parrucchiere Giovanni Cosenza ed Eleonora Arancino che ha curato il trucco”.

Nelle parole dei responsabili dell’Anida si mescolano, invece, soddisfazione ed amarezza, costretti come sono rimarcare la poca vicinanza delle istituzioni e l’assenza di lungimiranza della classe politica.

Non possiamo – dichiara il Segretario Nazionale dell’organizzazione no profit – che esprimere gratitudine verso tutti coloro ke con enorme impegno e sacrificio hanno reso possibile questo splendido momento artistico.

Ci auguriamo – continua l’esponente dell’Anida – che cotanti sforzi vengano premiati attraverso la concretizzazone dell’idea progettuale che con impegno perseguiamo cica da due anni.

Ancora una volta – conclude – chiediamo il coinvolgimento del mondo politico-istituzionale al fine di sostenere un’iniziativa che possa portare, nello stesso tempo, benefici sia ai diversamente abili che all’intero ambito imprenditoriale e professionale campano.

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.257575801036085.64606.218879001572432&type=1

banner ad

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Anida ONLUS | SCRIVICI | Scarica lo STATUTO | Design muovere